Ludovico D'Elia DESIGN

Scultura e design gioielli

Dall’intuizione alla forma sono tanti i processi mentali che si evolvono in corso d’opera.
Molto dipende dal lavoro dal significato dell’opera; dagli stati d’animo;  dal materiale, ed in questo navigare tra pensieri spesso finisco per realizzare  sculture che vanno dal surreale al iperealismo anche quando si tratta di sculture in materiali naturali, poco prevedibili e preziosi come il corallo, superando quindi le particolarità e difficoltà dovute alla forma del ramo di corallo grezzo i lavori mantengono proporzioni equilibrate.


Erinni

Anno 1998-1999 Scultura in corallo cerasuolo oro e quarzo il lavoro ispirato al mito delle erinni, le tre divinità infernali dell’ira, della vendetta e del rimorso, che perseguitavano gli assassini; nella mitologia romana erano identificate con le Furie


RIFLESSIONI SU DI UN RICORDO

Scultura realizzata durante il corso TAM ( trattamento artistico dei metalli); corso di Scultura e design del gioiello diretto da ARNALDO POMODORO.
Anno 1997 scultura in BRONZO, FERRO, PIOMBO dimensioni:90x90x70cm


INTROSPEZIONE DI UNA CALMA APPARENTE

Anno 2001 , Scultura in polistirolo, dimensioni 200x60x160 cm 


Le tre sculture in corallo che seguono sono i lavori che hanno partecipato e vinto al PREMIO NAZIONALE  Città di TORRE DEL GRECO

“LaVanità”  1999 (corallo cerasuolo)

“Cristo”  1998 (corallo cerasuolo; argento; cristallo)

“La Paura dei mediocri”  1998 (corallo cerasuolo; oro ;marmo)


Design gioielli

Approccio con la stessa dedizione e risultati sia a lavori dalle dimensioni generose e da materiali “più usuali” come lavori in bronzo, ferro, ottone, polistirolo, creta, che lavori di scultura più vicini all’oreficeria in argent, oro, corallo.
In molti lavori la soglia che differenzia la scultura dal design del gioiello è molto sottile e molti lavori possono essere ugualmente catalogati in entrambe le categorie.
Particolarissimi sono i risultati ottenuti con l’incisione delle pietre dure ed in particolare con il corallo, che annovero solo per tecnica nella categoria pietre dure non essendo un pietra, combinato al metallo lavorato al banco o per fusione a cera persa.